Analizzando le prossime uscite di titoli fantascientifici e supereroistici, si delinea la "geografia" di un genere cinematografico che concilia il gusto, molte volte critico, della nicchia di appassionati e quello universalmente pop del pubblico che fa incassare centinaia di milioni di dollari ai botteghini.

di Salvatore Luca DE FAZIO

Vista la recente uscita al cinema di Kingsman 2: il cerchio d’oro e Valerian e la città dei mille pianeti, si ritiene doveroso fare un’analisi relativa alla categoria cinematografica che, per approssimazione, definiremo “Nerd” (termine che sta ad indicare una tipologia di persone particolarmente appassionata di nuove tecnologie e poco inserite socialmente, anche se è ormai questa è una definizione superata dopo l’avvento dei Millenials, dei social e di Big Bang Theory).

Inseriamo in questa categoria cinematografica: la fantascienza, il fantasy, i superhero-movie, alcuni film d’animazione e horror e i film tratti da romanzi, videogiochi e fumetti di carattere fantastico. Questo genere cinematografico, forse perché d’intrattenimento e d’evasione dalla realtà, è senza dubbio quello che al botteghino incassa maggiormente, insieme al cinema per ragazzi (basta controllare quali sono i titoli dei 30 film che hanno incassato più di un miliardo di dollari nella storia del cinema http://www.ilpost.it/2017/05/16/film-incassi-miliardo/#steps_0).

La più grande convention del mondo che parla del cinema “Nerd”, e di tutto il contesto che c’è dietro, è senza dubbio il SAN DIEGO COMIC-CON, la cui ultima edizione si è svolta a fine luglio. Cosa è emerso da questa edizione e quali anteprime si sono presentate? Cosa si prospetta in questa interessante fetta di mercato nei prossimi mesi a venire?

Partendo dai due titoli elencati a inizio articolo (il primo è il sequel dell’omonimo film Kingsman e il secondo è tratto dal fumetto del 1969 di Jean-Claude Mézières e Pierre Christin), si delineano due tipi di film molto diversi da loro, ma entrambi di forte impatto visivo: se Kingsman è un adrenalico spy-movie a livelli surreali con personaggi stereotipati che non hanno niente da invidiare a un supereroe per potenzialità e arsenale a disposizione, Valerian e la città dei mille pianeti è una space-opera del regista Luc Besson (un ritorno al genere di fantascienza dopo Il quinto elemento del 1997) che mostra le avventure di due agenti spazio-temporali in questa metropoli intergalattica e in cui appaiono camei di grandi star e circa 200 tipologie diverse di razze aliene. Il film è il più costoso della storia del cinema europeo (180 milioni di dollari).

Rimanendo sulla fantascienza, Blade Runner 2049 è il sequel del film cult del 1982 di Ridley Scott e uscirà in Italia il 4 ottobre. La curiosità e le aspettative sono molto alte visto che il film dovrà necessariamente subire il confronto con il passato in cui un giovane Harrison Ford indossava i panni del cacciatore di replicanti Rick Deckard (presente anche in questo film) e che ha lasciato adesso il passo all’agente K (interpretato da Ryan Gosling). La fotografia sembra uno spettacolo per gli occhi e l’ambientazione un giusto equilibrio tra computer grafica e set costruiti in linea alle atmosfere fumose del precedente film. “Vedremo cose che noi umani non possiamo neanche immaginare?”

Facendo una “veloce” parentesi sul mondo dei supereroi, parliamo del nuovo film Thor: Ragnarok, nuovo kolossal del MCU (Marvel Cinematic Universe), in uscita il 25 ottobre in Italia. Il film narra le perizie dei due “grandi esclusi” nel precedente film Captain America: Civil War, ossia il potente dio del tuono Thor e il gigante verde Hulk, che si troveranno spalla a spalla a dover salvare il pianeta Asgard (e, neanche a dirlo, l’intero universo). Questo film è un capitolo di passaggio che porterà al gran finale e alla battaglia con il gran cattivone di Avenger: Infinity War (diviso in due film che usciranno, il primo, il 4 maggio 2018 e, il secondo, il 3 maggio 2019). Inoltre, sono in programma due film “monografici” su altri supereroi di casa Marvel: Black Panther (uscita prevista nei primi mesi del 2018) che narra le vicende dell’omonimo eroe mascherato che lotta per riprendersi il trono che gli spetta di diritto e salvare il popolo di Wakanda, segreto stato africano altamente sviluppato tecnologicamente; Ant-man and the Wasp, sequel del film del 2015 sull’eroe in grado di miniaturizzarsi pur mantenendo una forza e agilità incredibili (come una formica per l’appunto) e che per l’occasione sarà affiancato dalla sua controparte femminile Wasp, la “donna vespa”; infine Deadpool 2 uscirà nel 2018, ma non si sa molto altro, tranne che sarà un nuovo capitolo per l’anti-eroe mercenario, famoso per la sua irriverenza, volgarità e capacità di auto-rigenerarsi all’infinito.

Per quanto riguarda la DC Universe (l’altra casa di produzione di supereroi), è prevista l’uscita di Justice League il 16 novembre 2017. Dopo i fatti raccontati in Batman VS Superman e il film monografico su Wonder Woman, questo film segna il debutto cinematografico della Justice League of America,  squadra di supereroi formata da Superman, Batman, Wonder Woman, Aquaman, The Flash e Cyborg , che dovrà combattere un tiranno proveniente da un altro pianeta. Per il film monografico su Aquaman (interpretato da Jason Momoa) bisogna aspettare ancora un anno.

Per concludere questa prospetto sul cinema “Nerd”, bisogna elencare gli elementi fondanti di questa cultura che appartiene a diverse generazioni e vanta numerosi schiere di appassionati: la fantascienza, l’uso della tecnologia, gli anni ’80 e Steven Spielberg. Tutti e quattro questi elementi vengono raccolti sotto un unico nome Ready Player One, il nuovo film del creatore di E.T. ambientato nell’anno 2044, in un mondo roso dalla crisi energetica e dal riscaldamento globale. L’unica via di fuga dalla quotidianità opprimente è una realtà virtuale chiamata OASIS, il cui creatore James Halliday è recentemente deceduto. Nel suo testamento ci sono gli indizi per trovare un segreto nascosto all’interno di OASIS, e chiunque riesca a risolvere l’enigma erediterà la fortuna di Halliday e il controllo del sistema. Inizia così una vera e propria caccia al tesoro, nella quale è coinvolto anche il giovane e scapestrato Wade Watts. L’uscita del film era inizialmente prevista per il 15 dicembre 2017, ma è stata rimandata al 30 marzo 2018 per evitare la concorrenza di Star Wars: Episodio VIII.

Ovviamente, non ci siamo dimenticati di Star Wars, ma forse quest’argomento merita un articolo d’approfondimento a parte.