In collaborazione con park circus e dopo l’anteprima a venezia ’74, torna in sala per il 40° anniversario nella versione restaurata in 4K dal negativo originale 35 mm, il film di culto che ha cambiato il cinema di fantascienza e il nostro immaginario sugli alieni.

In occasione del suo quarantesimo anniversario, una delle pietre miliari del cinema di fantascienza torna nelle sale cinematografiche: ‘Incontri ravvicinati del terzo tipo’ (Steven Spielberg, 1977) è stato rimasterizzato in 4K, presentato in anteprima durante il Festival di Venezia 2017 e sarà trasmesso stasera al Cinema Beltrade.

IL FILM
Steven Spielberg non è solo il regista del film, ma anche l’autore unico di soggetto e sceneggiatura. Come l’amico George Lucas, che nello stesso 1977 fa uscire il primo ‘Guerre stellari’, anche Spielberg è affascinato dalla fantascienza e dalle implicazioni di un incontro con creature aliene. Lui però non mette in scena una saga spaziale e fantasy, ma immagina cosa succede quando una serie di strani fenomeni annunciano il possibile arrivo sulla Terra di un’astronave di extraterrestri: assistiamo dunque ai preparativi della NASA, agli sforzi degli scienziati per immaginare un efficace sistema di comunicazione (che sarà la musica) e anche alle vicende di alcune persone comuni che, in modo per loro inspiegabile, vengono guidati là dove arriverà l’astronave. A differenza di quello che racconterà Ridley Scott due anni più tardi, nel film ‘Alien’ (1979), l’idea è che gli alieni siano pacifici e che vogliano cooperare con gli umani.

Alla serata inaugurale, con travestimento adeguato, l’ingresso è ridotto (però dicono che non si accontentano di un paio di antenne).
Prima del film, dalle 20.00, ci sarà un extra-aperitivo e dopo la proiezione “ufo landing at beltrade”, djset a cura di: technoseeders.
si consiglia di prenotare a prenota@cinemabeltrade.netclose